La Chiesa di San Lorenzo

La Chiesa di San Lorenzo
La Chiesa di San Lorenzo

Abbarbicata su uno sperone di roccia che domina la Baia dei Saraceni l’antica Chiesa preromanica di San Lorenzo sorge in uno dei posti più suggestivi della Riviera.
Si insedia qui nel VI secolo un monastero dedicato a San Lorenzo e, successivamente i monaci Benedettini di Lerins della vicina Francia nel 1127 vi propongono la sede del loro convento. Fu chiesa parrocchiale di Varigotti fino al 1586 e cappella cimiteriale fino al 1719.

Successivamente iniziò un periodo di lenta decadenza.
Durante la seconda guerra mondiale una bomba dell’aviazione inglese provocò il crollo del tetto, restaurato poi qualche anno dopo. Dalla seconda metà degli anni 50 un sacerdote milanese, Don Luigi Giussani, vi portò spesso i suoi ragazzi, iniziando di fatto un percorso spirituale che con gli anni avrebbe portato alla nascita del movimento ecclesiale “Comunione e Liberazione". Negli anni 90 visse un periodo di lungo abbandono e degrado. Oggi grazie all’associazione “Amici di San Lorenzo” la chiesa è stata restaurata ed è ora uno dei luoghi più visitati della cittadina di Varigotti.

 

Interno della Chiesa
Interno della Chiesa

L’interno oggi è spoglio da decorazioni ma custodisce elementi di varie epoche : il muro a monte di età preromanica, una grande tomba degli abati,  l’acquasantiera , e sotto il pavimento ossari e tombe molto antiche. Notevole la sacrestia aggiunta in periodo gotico. A più riprese in passato attorno alla chiesa sono state trovate tombe di età tardo romana.

La Chiesa di San Lorenzo vista dalla spiaggia
La Chiesa di San Lorenzo vista dalla spiaggia