La Chiesa dei Cinque Campanili

Chiesa di Nostra Signora di Loreto
Chiesa di Nostra Signora di Loreto

La cappella di Nostra Signora di Loreto comunemente conosciuta come “Chiesa dei cinque Campanili” rappresenta uno dei pochissimi esempi in Liguria di costruzione rinascimentale con influenze tardo-gotiche.
Erroneamente attribuita al Bramante viene eretta fra il 1488 e il 1493 sul modello della Cappella Portinari in Sant’Eustorgio di Milano, ed è legata al momento più florido della vita del Borgo ed all’opera del cardinale Carlo Domenico Del Carretto.
L’edificio a pianta quadrata è sormontato da una cupola ottagonale con abside poligonale addossato su un lato.  Gli angoli esterni della chiesa così come i cornicioni delle grosse finestre ovali, sono decorati con mattoni rossi alternati a Pietra del Finale che gli conferiscono un effetto cromatico caratteristico. Sui pilastri d’angolo è possibile vedere , oltre allo stemma della famiglia Carrettesca, anche l’araldica di una famiglia genovese. Nella parte alta dell’edifico quattro piccoli campanili si uniscono a quello centrale più grande e da questa caratteristica deriva il soprannome “Chiesa dei Cinque Campanili”.
La Chiesa si trova in una cornice davvero magica, da una posizione di tutto rispetto domina la vallata da cui si gode un panorama meraviglioso.

 

Pilastri di angolo in mattoni alternati a Pietra del Finale
Pilastri di angolo in mattoni alternati a Pietra del Finale
Interno Chiesa
Interno Chiesa